Alessandro Luciani – Paestum

Di Akragàs fratelli
E di Pentàpolis
Di cui Ortigia fu centro
Con il divino orecchio
I tronchi di pietra
Dalle doriche èntasi
In lussureggiante foresta
Immota e severa
Stagliandosi ristanno
Come antichi Dèi
Sorvegliando il mare
In attesa ancora
Di mille in mille anni
Sentinelle fedeli
Che dei costruttori le quadrate vele
Dall’orizzonte
Come da antica promessa
Di nuovo giungano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...