Jena camuna – De Magistris non dispitandum


Chi lo sa quante volte il Luigino
ha tuonato ch’è uguale la Legge
per le pecore tutte del gregge,
per i cani pastore perfino?

Poi succede (impazzite le schegge?)
che condannino lui, poverino;
e galeotta fu la Severino.
Un affronto così non lo regge.

Chiaramente c’è sotto un complotto
contro il simbolo partenopeo;
un progetto, so io, criminale.

Ma lui grida. “Tsé tsé, me ne fotto,
faccio ai giudici un bel marameo:
sarò sindaco in strada”. Papale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...