Jena camuna – Invocazione a Grillo


Non posso più celar la mia apprensione,
l’ambascia che mi strazia notte e giorno:
nell’etere sgualcito e disadorno
di Grillo più non colgo l’orazione.

È come se di botto in un film porno
si avesse un coito senza l’erezione
o se per infernale punizione
a Pisa sottraessero Livorno.

Mi mancano gli strilli a tratti acuti,
gl’insulti, gl’improperi, gli anatemi,
la satira, la verve da vero guitto.

O Beppe, perché militi fra i muti,
perché non molli i Renzi e i D’Alemi
e torni a recitare per noi tutti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...