Jena camuna – L’apertura del Papa ai gay spacca la Destra


Le sentinelle in piedi con coraggio
han dato una lezione anche a Bergoglio,
un Papa che non legge neanche ‘Il Foglio’
e parla a mo’ di scemo del villaggio.

Sui gay sta combinando un grosso imbroglio
ma è chiaro che oramai è un loro ostaggio,
gentaglia che al Vangelo reca oltraggio
e invece della moglie c’hanno il moglio.

L’Alfano, siciliano paladino,
si schiera con la vera ortodossia,
ovvero con Ferrara e i sempre-eretti.

Col Papa lotta invece Berluschino
che medita di voti una razzia.
Non può lasciarli tutti alla Binetti!

10 risposte a “Jena camuna – L’apertura del Papa ai gay spacca la Destra

  1. Per favore, non facciamo un altro inciucio. La Chiesa sta bene a destra e lì deve rimanere. Una Chiesa berlusconizzata diventa un pastrocchio ed un grave pericolo per la sinistra. Più o meno come Renzi.

  2. INFERMIERI i!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. si tranquillizzi signora: è sotto l’effetto allucinogeno detto ‘del Circo Massimo’. Ci vuole del tempo, ma poi passa.
    Si spera

  4. Non capisco i commenti così allarmati. Volete forse mettere in dubbio che la Chiesa cattolica sia, e sia stata da 2.000 anni, soprattutto un forza politica? Ha anche i suoi rappresentanti nel Parlamento italiano che ha contribuito a far eleggere. Un nome per tutti: Fioroni, maturo militante del PD.
    E in quanto la considero forza politica mi allarmo se si appresta ad invadere il campo che finora era della sinistra italiana: difesa dei diritti civili, apertura alle esigenza della società, giustizia sociale, ecc., ecc.
    Perdonate, intendevo dire la sinistra come la sogno io.

  5. Nell’anno 12 d:C. i primi cristiani erano perseguitati, dati in pasto ai leoni, crocifissi. Gesù Cristo e la prima chiesa aveva molto del comunismo, a quanto ho sempre sentito dire. Perché ci si dovrebbe opporre a un ritorno alle origini?

  6. Forse questo succedeva proprio perchè la Chiesa era percepita come forza politica; in quel caso, anche come forza politica di opposizione. Ma ha imparato presto la lezione e si è subito accordata con chi aveva il potere, accordandogli addirittura il diritto di dirigere il concilio.
    Mi pare tuttavia che i primi cristiani non possano essere dell’anno 12 d.c,, in quanto essendo ancora vivo Gesù, non poteva esistere una religione fondata sulla salvezza, ottenuta grazie al martirio del figlio di Dio.
    Per finire, secondo me, non può esistere un comunismo senza ateismo.

  7. Mi riferivo grosso modo alla tua affermazione che da 2000 anni la Chiesa è una forza politica: Siamo nel 2014, che meno 2000 dà 14 (ho sbagliato di due anni). E allora, a maggior ragione, se Gesù come fai notare non aveva che 14 anni, la Chiesa non poteva ancora esistere. Quanto poi al comunismo senza ateismo, nel vecchio e mai abbastanza rimpianto PCI c’erano molti comunisti-cattolici, tra cui nomi importanti.

  8. Nel “PCI c’erano molti comunisti-cattolici”. Certamente, ma la loro cattolicità era vissuta come fatto intimo, privato. Non si può, invece, accettare una Chiesa che si ponga come potere politico, in contrapposizione o, peggio, in appoggio al potere secolare che un società civile si è data o vuole darsi. E la società deve sentirsi libera di modificare la propria struttura normativa e sociale in qualunque momento, senza dover patteggiare con qualcuno o qualcosa che fa riferimento a improbabili istanze soprannaturali!!

  9. La religione, qualunque sia, non va sbandierata. Dev’essere un fatto privato. Amen.

  10. Caro Quinlan (dovrei aggiungere: infernale?), ci mancherebbe se di teorie avessi soltanto quella enunciata del non rendere esplicito quel che viene soltanto suggerito. Ho in serbo anche un’altra teoria che applico quando a teatro vedo i Nibelunghi vestiti da nazisti o gli svizzeri del Guglielmo Tell raffigurati come i lavoratori nel famoso quadro di Pelizza da Volpedo. La mia teoria in questi casi è: convincetemi. Idem per il sesso: se in quel punto è indispensabile alla narrazione, se il lettore ne percepisse la mancanza, allora mi sta bene. A parte che, in questo casi, neanche la persona più prude se ne accorgerebbe o avrebbe da ridire.
    P.S. Bella gente, quando lo trovate il tempo per i regali di Natale o l’acquisto di vettovaglie per il Cenone?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...