Jena camuna – Letterina a Gesù bambino


Dalle lande desolate
di un’Italia assai corrotta
ma nel fondo ancor bigotta
scrivo lettere accorate.
 
Tu che avesti nella grotta
le tue timide poppate
da mammelle congelate
getta un occhio a ‘sta mignotta
 
che d’Italia il nome reca.
Pur se rea, ma non confessa,
tu con  lei sii pio e clemente:

l’onestà più pronta e cieca,
la morale più indefessa
porta in dono alla sua gente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...