Jena camuna – L’Italia va a marchette e si sputtana i marchi


Ma venghino signori che c’è posto
all’asta dell’italica nazione!
Vendiamo fino a fine collezione
il meglio che l’Italia ha mai proposto.
 
Abbiamo appena fatto un affarone,
ben degno delle ottave dell’Ariosto,
vendendo Italcementi al crucco, e tosto
mettiamo anche il PD in liquidazione.
 
Abbiam svenduto marchi, ditte, ingegno
che un tempo ci riempivano d’orgoglio,
il mondo conquistando senza guerra.
 
Le stirpi, senza più nessun disegno,
si sgonfian per gonfiare il portafoglio.
Poi lacrime sul PIL ch’è sottoterra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...